Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Prenotazioni ed Info tramite WhatsApp: +39.334.868.0040

La Giornata Nazionale delle Miniere, promossa per diffondere il valore e il significato culturale del turismo geologico è giunta ia quest’anno alla sua XIII edizione registrando un crescente interesse sull’intero territorio Nazionale.

Sabato 29 maggio h.14.30-Miniera del Morone

“Passeggiata per Miniere”

Gli ex Minatori di Selvena accolgono i partecipanti all’evento.

“Passeggiare per miniere” che partendo la mattina alle ore 10 dalla Riserva del Pigelleto, prevede, prima dell’arrivo alla mi­niera del Morone, un incontro con gli Ex Minatori del Siele e Argus presso la miniera del Siele. Fu proprio un ritrovamento leggendario di alcuni pezzi di ci­nabro quasi puro nel 1841, lungo il fosso del Siele, da parte di Domenico Conti (detto Mecone) a determinare l’inizio delle ricerche del minerale in questa zona.

Max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria, vige distanzia­mento e norme antlcovid, abbigliamento da trekking adeguato. Prenotazioni e lnfo tel. +39.334.868.0040

.


Domenica 30 maggio h.9.30-Miniera del Morone

“Passeggiata Archeo-Mineraria”

La possibilità di sfruttare le risorse minerarie, e in particolare quelle mercurifere, fu alla base dell’im­portanza assunta da Rocca Silvana per gli Aldobrandeschi già a partire con certezza dal sec. X e giu­stifica anche lo straordinario sviluppo del castello e dei suoi borghi fra Xli e Xlii sec. Infatti le “argenti fodine” di Selvena, menzionate nel documenti che attestano i diritti della casata, erano costituite da escavazioni di “argento vivo”, vale a dire di mercurio. Gli scavi erano presumibilmente localizzati nell’ambito della futura miniera del Morone. L’inizio delle attività di escavazione mineraria in età moderna risale al 1850. Dopo varie fasi di suc­cessive chiusure e riaperture, nel 1950 inizia il periodo più produttivo dello stabilimento del Morone che durerà fino all’inizio degli anni Settanta. Nonostante le lotte dei minatori e la resistenza delle co­munità locali, nel 1982 avverrà la chiusura definitiva.

ore 9,30
Appuntamento al Castello di Rocca Silvana. Visita al sito con visione dall’alto della Miniera.

ore 10,30
Passeggiata nel sentiero che attraversa il luogo dell’an­tico, villaggio ovest, annesso al Castello medievale e che lo connette all’ex stabllimento minerario.

ore 11,30
Incontro con gli ex minatori di Selvena presso la Minie­ra del Morone.

Max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria, vige di­stanziamento e norme anticovid, abbigliamento da trek­king adeguato. Prenotazioni e info esclusivamente tramite whatsapp al numero +39.334.868.0040

.

La Giornata Nazionale delle Miniere, promossa per diffondere il valore e il significato culturale del turismo geologico è giunta ia quest’anno alla sua XIII edizione registrando un crescente interesse sull’intero territorio Nazionale.

Sabato 29 maggio h.14.30-Miniera del Morone

“Passeggiata per Miniere”

Gli ex Minatori di Selvena accolgono i partecipanti all’evento.

“Passeggiare per miniere” che partendo la mattina alle ore 10 dalla Riserva del Pigelleto, prevede, prima dell’arrivo alla mi­niera del Morone, un incontro con gli Ex Minatori del Siele e Argus presso la miniera del Siele. Fu proprio un ritrovamento leggendario di alcuni pezzi di ci­nabro quasi puro nel 1841, lungo il fosso del Siele, da parte di Domenico Conti (detto Mecone) a determinare l’inizio delle ricerche del minerale in questa zona.

Max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria, vige distanzia­mento e norme antlcovid, abbigliamento da trekking adeguato. Prenotazioni e lnfo tel. 333 810 0438.


Domenica 30 maggio h.9.30-Miniera del Morone

“Passeggiata Archeo-Mineraria”

La possibilità di sfruttare le risorse minerarie, e in particolare quelle mercurifere, fu alla base dell’im­portanza assunta da Rocca Silvana per gli Aldobrandeschi già a partire con certezza dal sec. X e giu­stifica anche lo straordinario sviluppo del castello e dei suoi borghi fra Xli e Xlii sec. Infatti le “argenti fodine” di Selvena, menzionate nel documenti che attestano i diritti della casata, erano costituite da escavazioni di “argento vivo”, vale a dire di mercurio. Gli scavi erano presumibilmente localizzati nell’ambito della futura miniera del Morone. L’inizio delle attività di escavazione mineraria in età moderna risale al 1850. Dopo varie fasi di suc­cessive chiusure e riaperture, nel 1950 inizia il periodo più produttivo dello stabilimento del Morone che durerà fino all’inizio degli anni Settanta. Nonostante le lotte dei minatori e la resistenza delle co­munità locali, nel 1982 avverrà la chiusura definitiva.

ore 9,30
Appuntamento al Castello di Rocca Silvana. Visita al sito con visione dall’alto della Miniera.

ore 10,30
Passeggiata nel sentiero che attraversa il luogo dell’an­tico, villaggio ovest, annesso al Castello medievale e che lo connette all’ex stabllimento minerario.

ore 11,30
Incontro con gli ex minatori di Selvena presso la Minie­ra del Morone.

Max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria, vige di­stanziamento e norme anticovid, abbigliamento da trek­king adeguato. Prenotazioni e info esclusivamente tramite whatsapp al numero 334 868 0040.

Scrivi un commento