Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Clicca sul pulsante per prenotare questo Evento

Prenota l’evento

Dalla Grotta del Sassocolato si prosegue, in salita, lungo il sentiero panoramico che sale verso la montagna; la vista spazia sulla Catena degli Appennini dal Monte Vettore al Gran Sasso, si scorge il Monte Cimino con ai piedi la città di Viterbo ed il Lago di Bolsena, camminando in un bosco di Pini Neri, frutto di rimboschimento degli anni ’60.

Passando attraverso un successivo bosco di Pini Neri, si apre la veduta del Monte Civitella (1107 metri), il più alto dei monti di Castell’Azzara.

Entrando nell’ambiente montano vero e proprio, iniziano le rocce calcaree; possiamo considerare questa area come la più importante della Toscana del Sud per i fenomeni legati alla presenza di Doline, Inghiottitoi, Campi Carreggiati, e numerosissime Grotte.

Proseguendo, attraverseremo un bosco misto di Cerri, Pini Neri, Faggi, Aceri e Frassini giungendo alla sommità del Monte Nebbiaio (1077 metri), così chiamato perché nelle grigie giornate invernali è il primo a coprirsi di nebbia.

Dai monti Civitella e Nebbiaio, la vista spazia a 360° su un’ampia parte del Centro Italia: ben quattro le regioni che si possono toccare con la vista: Lazio, Umbria, Marche ed Abruzzo; nei giorni invernali particolarmente limpidi, lo sguardo arriva fino alla Corsica con le sue montagne innevate.

Ci troviamo nel cuore della Riserva Naturale del Monte Penna.

Proseguendo verso la Fonte del Monte Penna, toccandone poi la cima a 1008 metri, si percorre un sentiero aperto di recente denominato “delle Piante Monumentali”, contenete specie di Acero, Frassino ed Aceri Minori di dimensioni eccezionali.

Si discende verso la Dolina più grande del territorio, il Campo dei Fiori, giungendo su una bellissima terrazza dalla quale la vista spazia su un’ampia parte della valle del fiume Fiora con la Rocca Silvana.

Tornando indietro, una breve e ripidissima discesa ci conduce alla sorgente dei Trocchi ed a breve distanza quella delle Fossatelle, attraversando un tipico bosco misto appenninico ricchissimo di erbacee di sottobosco.

Dalla sorgente delle Fossatelle, dopo una piccola ma dura salita, inizia il percorso piuttosto piacevole che ci porterà alla fine di questa incredibile giornata.

Per info e prenotazioni:

Cooperativa di Comunità Ecosistema Comunale di Castell’Azzara

Telefono:+39.0564.951472

Email: trekking@visitcastellazzara.com

Per info e prenotazioni:

Cooperativa di Comunità Ecosistema Comunale di Castell’Azzara
Telefono:
+39.0564.951472
Email:
trekking@visitcastellazzara.com

Scrivi un commento